Lo spirito di Assisi

Navi italiane in Libia, via libera all'uso della forza se gli scafisti attaccano

28 luglio 2017

Dalla stampa italiana Navi italiane in Libia, via libera all’uso della forza se gli scafisti attaccano. Le regole d’ingaggio: solo supporto logistico, saranno i libici a fermare i barconi e a riportare a terra i migranti in centri d’accoglienza (La Repubblica). Schierato l’esercito al tunnel del Fréjus per impedire il passaggio dei profughi. Tredici chilometri percorsi a piedi col rischio di essere travolti da un treno. Una fuga pericolosa e inutile: dall’altra parte ci sono i gendarmi francesi (La Stampa). La narrazione delle migrazioni.