Lo spirito di Assisi

Quei cristiani nella terra di mezzo tra Turchia e Siria

27 luglio 2017

Mardin (Turchia) – “Quasi mi viene da dire che stavamo meglio sotto l’Impero Ottomano, quando il sistema dei millet ci garantiva più autonomia”, dice padre Gabriele, prete siro-ortodosso la cui barba bianca si frappone fra il nero della tunica e del copricapo. Indica i terreni di competenza del monastero dello Zafferano, meraviglioso complesso di pietra nella provincia Sud-orientale turca di Mardin che, fondato oltre un millennio e mezzo fa, è stato a lungo la sede del Patriarcato dei siri-ortodossi, che ora ha sede a Damasco.