Lo spirito di Assisi

Dialogo

3 novembre 2017

Gli errori di Trump

Dalla stampa italiana Reportage di Paolo Mastrolilli da Paterson, nella moschea di Saipov: i musulmani della zona condannano l’attentato compiuto a New York, sottolineando però come gli Stati Uniti si attirino l’odio degli estremisti (La Stampa). Non è la prima volta che a colpire sono cittadini uzbeki, evidenzia Lettera43: l’ex repubblica Urss è diventata negli anni terreno fertile per il jihad. Un importante carico di tramadolo, sostanza base per la sintesi della “droga del combattente”, è stato sequestrato questa notte nello scalo calabrese di Gioia Tauro.

leggi la notizia
2 novembre 2017

Perché l'Uzbekistan esporta così tanti terroristi?

Dalla stampa italiana Omicidio Regeni, le bugie di Cambridge sui rischi di Giulio. Il ricercatore confessò le sue paure: “La tutor è un’attivista”. Ma l’università ha taciuto. I Pm: adesso deve collaborare (La Repubblica). Raqqa, viaggio nella terra dell’apocalisse. Reportage dalla ex roccaforte dello Stato Islamico (La Stampa). La Marina libica «invia» i migranti in Italia. Altri morti in mare. La Guardia costiera di Tripoli non riporta più a terra le persone recuperate in mare, ma le consegna ad altre navi perché poi sbarchino in Italia (Avvenire).

leggi la notizia
31 ottobre 2017

Astana, settimo round: questioni militari e umanitarie

Dalla stampa italiana La Cina in Medio Oriente: la presenza di Pechino, che si erge a leader della ricostruzione, è sempre più importante in Libia, Siria, nei programmi antiterrorismo insieme a Damasco. Ne parla Barbara Ciolli su Lettera43. Raqqa, la capitale dello Stato Islamico è caduta. La guerra, scrive Lorenzo Declich su Eastwest, perderà di intensità ma permarrà a lungo.

leggi la notizia
30 ottobre 2017

“L'esercito del Sahel” contro jihadisti e trafficanti

Dalla stampa italiana A partire dal prossimo anno, le donne saudite potranno assistere a manifestazioni sportive in alcuni stadi del Paese. È quanto hanno annunciato in queste ore fonti ufficiali del regno, secondo cui “interi gruppi familiari” potranno varcare i cancelli degli impianti sportivi in tre fra le più importanti città del Paese: Riyadh, Jeddah e Dammam (AsiaNews). Il presidente della regione autonoma del Kurdistan iracheno, Massud Barzani, ha annunciato le sue dimissioni al Parlamento di Erbil, che le ha accettate.

leggi la notizia
27 ottobre 2017

Così le milizie di Sabratha combattono per i soldi italiani

Dalla stampa italiana Un gruppo di esperti dell’ONU incaricato di indagare sul bombardamento chimico dello scorso aprile nella provincia siriana di Idlib ha diffuso ieri i risultati delle sue ricerche. Secondo l’ONU, che ha lavorato assieme ad alcuni ispettori dell’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche, l’attacco fu compiuto dal regime siriano di Bashar al Assad, scrive Il Post.

leggi la notizia
26 ottobre 2017

Perché la guerra al terrore di Macron passa dal Cairo

Dalla stampa italiana Ieri il presidente francese e il suo omologo egiziano si sono incontrati in vesti ufficiali all’Eliseo e con un generale rammarico da parte dell’opinione pubblica. Costanza Spocci (Eastwest) spiega perché per Macron l’Egitto risulta un alleato strategico. Le autorità del Qatar hanno avviato una serie di riforme nel mercato del lavoro, fra le quali è prevista anche l’introduzione per la prima volta in assoluto del salario minimo garantito.

leggi la notizia
25 ottobre 2017

Il principe ereditario saudita promette: «Torneremo a un islam moderato»

Dalla stampa italiana “Il 70% del popolo saudita è al di sotto dei 30 anni e non perderemo altri 30 anni a confrontarci con idee estremiste. Le distruggeremo oggi perché vorremmo condurre una vita normale in sintonia con i principi tolleranti della nostra religione e delle nostre tradizioni”. Questo, si legge su Avvenire, è quanto affermato da Mohammed Bin Salman durante un dibattito al Future Investment Initiative di Riad.

leggi la notizia
24 ottobre 2017

«I miei sette mesi in Siria, così abbiamo liberato Raqqa dall’Isis»

Dalla stampa italiana Il combattente Locatelli: «I miei sette mesi in Siria, così abbiamo liberato Raqqa dall’Isis». Bergamasco di trent’anni ha lottato al fianco delle milizie curde, il racconto del fronte: la ragazza diventata cecchino e le notti di guardia a sparare (Corriere della Sera). Maktoub Islam d’Italia: un viaggio fatto di foto e interviste. “Maktoub” significa “è scritto”. Così gli arabi percepiscono spesso il loro destino.

leggi la notizia