Lo spirito di Assisi

Notizie

16 luglio 2018

Donne al lavoro: la Betania che cresce

La città di Betania è famosa per la tomba di Lazzaro, legata all’episodio della sua resurrezione, ma anche per le diverse figure femminili che ne hanno scritto la storia. Nei Vangeli, Marta e Maria (le due sorelle di Lazzaro) furono paradigma d’ospitalità e accoglienza nei confronti di Gesù, quando Maria cosparse di olio profumato il Signore e gli asciugò i piedi con i suoi capelli (Gv. 12, 1-2).

leggi la notizia
16 luglio 2018

L'arte giudaica del Quinto secolo, vivace e prospera

Frammento di mosaico ritrovato nel 2018 negli scavi archeologici di Huqoq. Raffigura due esploratori inviati da Mosé nel paese di Canaan. (foto Jim Haberman) Gli scavi archeologici in corso da anni a Huqoq, in Galilea (Israele), riportano alla luce sempre nuove testimonianze di periodo bizantino. Provengono da una signagoga, riccamente decorata. Al contrario di quanto si è creduto fino ad oggi, il Quinto secolo d.C., periodo di espansione per il cristianesimo, fu anche una stagione feconda per l’arte visiva in Terra Santa.

leggi la notizia
10 luglio 2018

“In Perfetta Letizia”: il progetto itinerante per diffondere lo spirito di San Francesco

Si è concluso con grande successo il progetto “In Perfetta Letizia”, realizzato in occasione degli 800 annidella presenza francescana in Terra Santa e in ricordo dello storico incontro avvenuto a Damietta, inEgitto, tra San Francesco e il sultano Malik al Kamel. Un progetto importante, un cammino itinerante,per rivivere e diffondere lo spirito di amore e di pace del poverello d’Assisi, San Francesco.Fr. Ibrahim Faltas, ideatore del progetto, ha scritto un diario di viaggio, di cui vi proponiamo alcuniestratti.

leggi la notizia
9 luglio 2018

Dal Papa a Bari nuova richiesta di pace per il Medio Oriente

(g.s.) – Probabilmente sarà rimasto deluso qualcuno dei tanti fedeli che sabato mattina a Bari si accalcavano dietro le transenne davanti alla basilica di San Nicola e alla Rotonda sul lungomare cittadino scandendo a gran voce il nome di Francesco. Il Papa non si è concesso al popolo dei fedeli come fa generosamente nel corso delle sue trasferte. A Bari non voleva essere lui il protagonista di una giornata dall’impronta corale, ideata per mettere insieme in preghiera, ma anche intorno a una tavola rotonda, i massimi responsabili delle Chiese d’Oriente.

leggi la notizia