Lo spirito di Assisi

Notizie

21 maggio 2018

Vita da profughi, la storia di Hejar e della sua famiglia

Hejar Zghari, nella sua casa nel campo profughi di Dheisha. La signora Zghari per le stradine del campo profughi. Il desolante esterno di un’abitazione. I passi solitari di un anziano. In questi giorni in Terra Santa, gli israeliani hanno celebrato l’indipendenza e i palestinesi la propria tragedia nazionale, che rileggiamo con gli occhi di Hejar Zghari, profuga a Betlemme. Un cassonetto brucia, riempiendo l’aria d’un odore aspro. È un giovedì mattina e per le vie strette del campo profughi di Dheisha, alle porte di Betlemme, non c’è quasi nessuno.

leggi la notizia
18 maggio 2018

Terra Santa News 19/05/2018

Questa settimana: l’invito alla preghiera per la pace dopo la violenza a Gaza, l’apertura di una parrocchia per i migranti, l’appello di Papa Francesco a fare un giornalismo di pace, il progetto “Donne di fede per la pace” e la storia di Gerusalemme nelle opere di Shehab Kawasmi.

leggi la notizia
18 maggio 2018

Cristiani in Terra Santa: la sfida della pace

rnrn «I cristiani in Terra Santa: la sfida della pace costruita giorno per giorno»: è stato questo il filo conduttore dell’incontro dello scorso 9 maggionella chiesa parrocchiale di Longuelo (Bergamo, nord d’Italia). Fr. Francesco Patton, custode di Terra Santa, è intervenuto in dialogo con monsignor Francesco Beschi, vescovo di Bergamo,con la partecipazione di don Fabrizio Rigamonti, direttore dell’Ufficio per la pastorale della cultura e dell’Ufficio beni culturali della diocesi di Bergamo.

leggi la notizia
18 maggio 2018

Egitto, rimpatriati i corpi dei martiri copti

Il Cairo, 14 maggio: la preghiera presieduta dal patriarca Tawadros II sulla pista dell’aeroporto (foto abouna.org) Il 14 maggio la Libia ha reso le spoglie dei martiri copti decapitati dai jihadisti affiliati all’Isis nella città di Sirte. I feretri sono stati accolti con grande emozione dai cristiani dell’Egitto. È stato un momento commuovente, quando in onore dei «martiri della fede e della patria», le campane delle chiese e dei monasteri hanno suonato in tutto l’Egitto, come riferisce l’agenzia Fides. Il 14 maggio resterà inciso nella memoria dei copti.

leggi la notizia
17 maggio 2018

Gaza: per il Papa la violenza non porta mai alla pace

Papa Francesco condanna le violenze a Gaza, mentre il Guatemala è il secondo paese ad aprire un�ambasciata a Gerusalemme. (Foto B. Arcayan/Wikimedia Commons) Papa Francesco si è detto molto preoccupato per le violenze in Terra Santa. Sabato 19 maggio i cattolici europei si uniscono alla Chiesa di Gerusalemme nella preghiera per la pace e la difesa della vita.

leggi la notizia
16 maggio 2018

La Custodia aderisce alla veglia di preghiera per la pace in Terra Santa

rnrn “Invito tutta la comunità cristiana della diocesi ad unirsi in preghiera per la Terra Santa, per la pace di tutti i suoi abitanti, per la pace di Gerusalemme, per tutte le vittime di questo interminabile conflitto”. Così ha scritto Mons. Pierbattista Pizzaballa in una lettera del 15 maggio, rivolta a tutti i sacerdoti, i religiosi e le religiose e ai fedeli della diocesi latina di Gerusalemme, a seguito dell’”ennesima esplosione di odio e violenza, che sta insanguinando ancora una volta la Terra Santa”.

leggi la notizia