Lo spirito di Assisi

13 ottobre 2021

Essere cristiani in Medio Oriente

È stato presentato a Beirut, il 28 settembre scorso, un documento elaborato ecumenicamente che chiede un rinnovamento profondo della vita ecclesiale in Medio Oriente. Il testo lungo e denso rappresenta un tentativo sistematico di approfondire l’attuale situazione delle comunità cristiane nel contesto mediorientale. È intitolato Cristiani in Medio Oriente: per un rinnovamento delle decisioni teologiche, sociali e politiche. Secondo l’agenzia vaticana Fides, questa iniziativa è unica nella storia recente della riflessione teologica e pastorale sul presente e il futuro dei cristiani in Medio Oriente.

leggi la notizia
8 ottobre 2021

Oak Flat: fra sacro e profitto

Continua la battaglia legale degli Apache dell’Arizona (cf. qui) per bloccare il trasferimento del territorio di Oak Flat, loro sito sacro, all’impresa mineraria Resolution Copper. La Stronghold Apache, una coalizione no-profit che li rappresenta di cui fanno parte anche altre popolazioni native americane e sostenitori non nativi, ha infatti presentato un appello a livello di corte fedeerale. L’udienza si terrà il 22 ottobre.

leggi la notizia
28 settembre 2021

Dar Al-Majus: casa di Speranza a Betlemme

28.09.2021 dar al majus Brillano, a Betlemme, le prime luci dell’alba, e fra le vie deserte si disegnano le prime ombre del giorno. L’aria fresca e già autunnale, in questo venerdì settembrino, è immota e silente.  D’un tratto si avverte il rumore di un martello, e nell’incerto chiarore del mattino si scorgono i primi uomini al lavoro in Star Street, a pochi metri dalla Basilica della Natività.  È nel cantiere della Community Home di Dar al-Majus che si lavora.

leggi la notizia
24 settembre 2021

Ragazze in Terra Santa: il Servizio civile alla prova della pandemia

24.09.2021 servizio civile Terra Santa Sara, Roberta, Chiara e Morgane sono atterrate il 6 agosto a Gerusalemme per effettuare un anno di Servizio Civile con l’Associazione Pro Terra Sancta. Saranno tutte impegnate in progetti nell’area israelo-palestinese. Dopo qualche difficoltà e qualche ritardo connesso alla situazione pandemica, le ragazze hanno potuto cominciare il loro percorso di supporto alle attività dell’Associazione.

leggi la notizia