Lo spirito di Assisi

Dialogo Interreligioso

13 febbraio 2020

Religions and the reform of the Chinese state

The conference on religions on November 26, chaired by Deputy Prime Minister Wang Yang, and the new regulations on the Religious organization which came into effect on February 1st are the latest step, in chronological order, in a long march by China to deal with religions as they are conceived in the West and to try to adapt them to the new Chinese state.[1] In many cases, religious groups, including parts of the Catholic Church see these actions as directly aimed at them – to fight the spread and the

leggi la notizia
11 febbraio 2020

Abu Dhabi, un anno dopo

È trascorso un anno (4 febbraio 2019) dal Documento sulla fratellanza umana firmato da papa Francesco e da Ahmad Al-Tayyeb, Grande Imam dell’università Al-Azhar del Cairo, una delle voci più autorevoli dell’islam sunnita. Il documento – come è noto – ha suscitato grande scalpore: per alcuni si tratta di una pietra miliare nel dialogo interreligioso, per altri è un’eresia. Perché questa accusa? Matthias Altmann lo spiega e ne dimostra l’inconsistenza in un servizio apparso su kaholisch.de il 5 febbraio scorso, in occasione del primo anniversario della firma.

leggi la notizia
28 gennaio 2020

“I nostri”: nessuno tocchi Babele

Nel romanzo breve La linea d’ombra Joseph Conrad descrive quello stato di crisi che si può attraversare quando si è giovani e si avverte imminente il passaggio che ci porterà a essere, lo si voglia o meno, gli adulti di domani. Quando, in sostanza, abitiamo una pelle che sentiamo nostra ma sentiamo contemporaneamente il prurito provocato dall’intuizione che ci sia altro, oltre quello che ci hanno insegnato ad amare e conoscere.

leggi la notizia
15 gennaio 2020

L’Unione Europea per la libertà religiosa

Nel bailamme dell’insediamento della nuova Commissione Europea sotto la guida di Ursula von der Leyen è passato sotto un sostanziale silenzio il report finale redatto dall’Inviato Speciale per la promozione e la protezione della liberta di religione o credo al di fuori dell’Unione Europea. Durante il mandato della Commissione Junker questo incarico, costituito nel febbraio 2016 sulla base di una risoluzione del Parlamento Europeo legata massacri di minoranze religiose operate da Daesh, è stato assegnato a partire dal maggio 2016 per tre mandati annuali allo slovacco Jan Figel.

leggi la notizia
28 dicembre 2019

Vannino Chiti, una felice sorpresa

La lettura dell’ultimo libro Vannino Chiti  – Le religioni e le sfide del futuro (Guerini e Associati, settembre 2019) – è una felice sorpresa. Dal momento che l’autore è stato sindaco di Pistoia e successivamente presidente della Regione Toscana, parlamentare e vice-presidente del Senato, ecco che esistono ancora politici che riflettono, si domandano, cercano, scrivono, riflettono guardando al di là del proprio naso e senza preoccuparsi di un immediato vantaggio individuale o di parte. Questa è davvero una buona notizia!

leggi la notizia
23 dicembre 2019

Il “caso” di Simonino da Trento

Dal 14 dicembre 2019 al 13 aprile 2020 (orari 10-13/14-18, chiuso il martedì) il Museo Diocesano Tridentino propone una mostra dedicata al “caso” di Simonino da Trento, un bambino che, nel 1475, fu vittima di un presunto omicidio rituale, venerato per secoli come “martire” innocente. L’esposizione  «L’INVENZIONE DEL COLPEVOLE. Il ‘caso’ di Simonino da Trento, dalla propaganda alla storia» intende richiamare l’attenzione del pubblico su una delle pagine più oscure dell’antisemitismo, per stimolare la riflessione sui meccanismi di “costruzione del nemico” e sul potere della propaganda.

leggi la notizia
19 dicembre 2019

Cure palliative: un “Libro Bianco”

La Pontificia accademia per la vita ha realizzato diversi congressi in varie parti del mondo per promuovere le cure palliative: in India con la partnership della Catholic Health Association of India; negli USA, con il supporto del Texas Medical Center di Houston; lo scorso febbraio a Milano, presso l’Istituto nazionale dei tumori; a maggio a Berlino durante il convegno EAPC (European Association for Palliative Care); in Brasile nel maggio 2019, con la collaborazione degli episcopati dell’America Latina; a fine settembre 2019 in Ruanda per affrontare il tema nel continente africano.

leggi la notizia
29 novembre 2019

La deriva del presepe sovranista

Il presepe sovranista è una bestemmia. Lo dico non tanto da cittadino, ma da teologo. Con l’espressione “presepe sovranista” intendo quella comprensione distorta e capovolta del presepe, che lo riduce a “manifestazione di identità cristiana da contrapporre ad altre fedi o culture”. Chi utilizza in questo modo il presepe, quasi come una “bandiera”, o addirittura come un’“arma”, che contrapporrebbe la nostra identità alle identità “avversarie”, non solo non ne comprende il messaggio, ma lo capovolge e lo snatura in un modo che risulta davvero scandaloso.

leggi la notizia
23 novembre 2019

Le religioni nella città plurale

Conoscenza, dialogo, rispetto, assieme a convivenza comune e fratellanza: è la relazionalità l’elemento di positiva convergenza che le tradizioni morali sviluppate dalle diverse prospettive religiose possono offrire alla convivenza civile. Su questi temi si confronteranno a Padova esponenti del cristianesimo, dell’ebraismo, dell’islam, dell’induismo e del buddismo nel ciclo di incontri Dove va la morale?, un percorso in quattro tappe, da novembre a febbraio, frutto dell’ormai consolidata collaborazione sui temi etici tra Facoltà teologica del Triveneto, Fondazione Lanza e Formazione all’impegno socio-politico della diocesi di Padova. Vivere insieme, nella città plurale.

leggi la notizia
16 novembre 2019

Cara maestra Zara…

Nella ricorrenza delle leggi razziali e dell’anno anniversario dell’inizio della seconda guerra mondiale pubblichiamo un’intervista a Zara Finzi, curata da Giordano Cavallari di cui è stata maestra di prima elementare. Nata a Mantova nel 1937 da padre ebreo e da madre cattolica, Zara Finzi risiede e opera a Bologna. Laureata con una tesi in filosofia estetica sotto la guida di Luciano Anceschi, a lungo insegnante di Lettere in scuole di vario ordine e grado, è presente in riviste e antologie e ha all’attivo numerose pubblicazioni di sillogi poetiche.

leggi la notizia