Lo spirito di Assisi

FAIR: estremismo in carcere

23 ottobre 2019

Il carcere è un brodo di coltivazione della radicalizzazione ideologica o religiosa fino a ideare progetti di estremismo violento? Sì, non particolarmente più di altri contesti, ma secondo alcuni elementi caratteristici e rilevanti. La religione ha un ruolo nei processi di radicalizzazione e nei progetti di de-radicalizzazione? Sì, anche se non necessariamente e direttamente. Una conclusione semplicistica delle complesse risultanze del progetto FAIR[1] presentate a Roma a metà settembre. Il progetto ha mobilitato, tra ottobre 2017 e ottobre 2019, oltre 150 soggetti, prevalentemente esterni all’Amministrazione penitenziaria.