Lo spirito di Assisi

Terrore islamico nei luoghi sacri all'Islam

7 luglio 2016

Un giornalista egiziano scrive: “Chi è rimasto in silenzio davanti ai crimini dell’Isis perché prendeva di mira altre religioni è complice come gli attentatori” ‘Amr al-Shubaki | giovedì 7 luglio 2016 Se un attentatore suicida dell’Isis prende di mira le forze di sicurezza saudite durante il mese sacro, nel momento dell’appello alla preghiera del tramonto, e per di più nei pressi della tomba dell’Inviato (Maometto, Ndt) significa che siamo di fronte a una metamorfosi delle operazioni terroristiche.