Lo spirito di Assisi

L’Iran e l’indifferenza dei leader mondiali

17 Novembre 2022

Sono sempre più numerose le organizzazioni femministe di vari Paesi che puntano il dito contro l’inerzia della comunità internazionale – anche a causa della guerra in Ucraina – di fronte ai massacri che stanno avvenendo in Iran. A due mesi dalla morte della 22enne curda Mahsa Amini (la scintilla che ha incendiato le proteste), secondo fonti citate dall’agenzia Reuters, al 16 novembre le vittime sarebbero 380. Fra queste, secondo notizie difficilmente verificabili, almeno una cinquantina sarebbero minorenni.