Lo spirito di Assisi

Terra Santa

12 Febbraio 2024

Una raccolta fondi straordinaria per ricostruire

(g.s.) – Per iniziativa della Conferenza episcopale italiana (Cei), domenica prossima, 18 febbraio, in tutte le chiese e parrocchie d’Italia si svolgerà una speciale raccolta fondi per coloro che in Terra Santa sono stati particolarmente colpiti e danneggiati dalla guerra che infuria dal 7 ottobre scorso. La Cei spiega che «le offerte raccolte, da inviare a Caritas Italiana entro il 3 maggio, renderanno possibile una progettazione unitaria degli interventi anche grazie al coordinamento con la rete delle Caritas internazionali impegnate sul campo».

leggi la notizia
12 Febbraio 2024

Tre nuovi diaconi per la Chiesa melchita a Haifa

Stai per visualizzare un video proveniente da cmc-terrasanta.com mediante iframe. Il sito cmc-terrasanta.com installerà cookies analitici di terze parti. Se vuoi saperne di più visita il sito cmc-terrasanta.com. Utilizzando il pulsante ACCETTO, acconsenti all’uso dei cookies analitici di terze parti. Il 9 febbraio scorso nella chiesa melchita di Sant’Elias, a Haifa, ha avuto luogo l’ordinazione diaconale di tre giovani, presieduta dall’arcivescovo di Akka, Youssef Matta.

leggi la notizia
10 Febbraio 2024

In memoria di Osama Hamdan

Stai per visualizzare un video proveniente da cmc-terrasanta.com mediante iframe. Il sito cmc-terrasanta.com installerà cookies analitici di terze parti. Se vuoi saperne di più visita il sito cmc-terrasanta.com. Utilizzando il pulsante ACCETTO, acconsenti all’uso dei cookies analitici di terze parti. La mattina dell’8 febbraio 2024 si è spento, dopo lunga malattia, l’architetto Osama Hamdan, amico e collaboratore della Custodia di Terra Santa.

leggi la notizia
9 Febbraio 2024

La storia di Sobhia:un faro di speranza nella Siria ferita dal terremoto

Le strade di Aleppo devastate dal terremoto del febbraio 2023. Esattamente un anno fa, nel febbraio 2023, un terremoto di magnitudo 7.8 ha devastato la Siria e la Turchia, uccidendo oltre 56.000 persone e lasciando milioni di sfollati. Aleppo, la città più popolosa della Siria, è stata una delle aree più colpite. Sobhia Skeef, una signora che vive ad Aleppo, ha raccontato il terrore di quel giorno: “Ero paralizzata dalla paura.

leggi la notizia
9 Febbraio 2024

«Nessuna liberazione palestinese senza parità di genere»

Una riflessione dell’attivista palestinese per i diritti umani Aida Ali Qleibo sul post-colonialismo, sulla fine della guerra a Gaza e sulla liberazione dall’occupazione in Cisgiordania. Non può esserci liberazione nazionale senza l’emancipazione delle donne in Palestina. Lo sostiene sulla rivista This Week in Palestine la giurista e attivista per i diritti umani palestinese Aida Ali Qleibo, in un articolo nel quale rimarca che non necessariamente la soluzione «due Stati per due popoli» potrebbe far raggiungere gli obiettivi della lotta di liberazione nazionale.

leggi la notizia
8 Febbraio 2024

Storie di resistenza in Iran

«È il nostro muro di Berlino. Può schiantarsi di colpo, o sgretolarsi lentamente, ma verrà giù». È la convinzione e la speranza che anima l’attuale generazione di ragazze iraniane che, in diversi modi, da metà settembre 2022 (dopo l’uccisione di Mahsa «Jina» Amini, uno dei simboli della Rivoluzione sintetizzata dalle parole Zan, zendegi, azadi, ovvero «Donna, vita, libertà»), si oppongono pubblicamente a un regime opprimente e a un ordine patriarcale che ne imprigiona diritti e sogni. Sono giovani (di venti, trent’anni), spesso giovanissime. Alcune hanno solo sedici anni.

leggi la notizia
7 Febbraio 2024

Israeliani e palestinesi, la guerra al cinema

Dal 7 ottobre 2023, nel tentativo di fornire un contesto alla guerra attuale, in molti si sono chiesti quali film e documentari poter suggerire per esplorare meglio le diverse dimensioni del conflitto israelo-palestinese. Capire quello che sta accadendo non è del tutto semplice, prevedere scenari futuri ancora più complicato. Grazie ad alcuni film e serie tivù sul tema (disponibili sulle varie piattaforme streaming) possiamo tentare di aprire qualche squarcio di riflessione e soprattutto, una volta di più, cogliere l’assurdità della guerra in corso (e delle guerre in generale).

leggi la notizia
6 Febbraio 2024

Turchia, i cristiani e la ricostruzione un anno dopo il sisma

La prima è stata all’una di notte, di magnitudo 7,8, con epicentro vicino a Gaziantep, e la seconda di magnitudo 7,7, vicino ad Antiochia alcune ore dopo. Un anno è trascorso dalle due violentissime scosse di terremoto che il 6 febbraio 2023 hanno sconvolto la Turchia centro-meridionale e la Siria nord-orientale, segnando l’esistenza di 14 milioni di persone nella sola Turchia, dove i morti sono stati oltre 53 mila (dati ufficiali) e i feriti 107 mila. Secondo altre stime i morti sarebbero stati 150 mila.

leggi la notizia