Lo spirito di Assisi

Terra Santa

17 Giugno 2022

La crisi in Siria: il ruolo della Turchia nel nord del Paese

«Never let a good crisis go to waste», (“Mai lasciare che una buona crisi vada sprecata”). Questo celebre “insegnamento” promosso dall’ex Primo Ministro inglese Winston Churchill alla fine della Seconda Guerra Mondiale ha trovato nell’attuale Presidente della Turchia, Recep Tayyep Erdoğan, un fedele discepolo. In nome dei buoni rapporti esistenti sia con Mosca che con Kiev, Erdoğan si è imposto come principale mediatore a livello internazionale nella crisi ucraina.

leggi la notizia
16 Giugno 2022

Antiche colonne del Santo Sepolcro al Terra Sancta Museum

Stai per visualizzare un video proveniente da cmc-terrasanta.com mediante iframe. Il sito cmc-terrasanta.com installerà cookies analitici di terze parti. Se vuoi saperne di più visita il sito cmc-terrasanta.com. Utilizzando il pulsante ACCETTO, acconsenti all’uso dei cookies analitici di terze parti. Alcune antiche colonne e due capitelli del Santo Sepolcro, dismessi nel grande restauro degli anni Settanta e Ottanta del secolo scorso, sono tornati nella città vecchia di Gerusalemme, dopo aver riposato per oltre cinquant’anni al Getsemani.

leggi la notizia
15 Giugno 2022

Dar Al-Majus, un dono francescano per Betlemme

Il 9 giugno scorso il Custode di Terra Santa, Francesco Patton, ha inaugurato a Betlemme il Dar al-Majus Community Home (Centro comunitario Casa dei magi). Lo stabile, ristrutturato a partire dal novembre 2019, alberga gli uffici locali dell’Associazione Pro Terra Sancta, un centro di ascolto, aule per la formazione e l’orientamento dedicate in special modo all’avviamento al lavoro di giovani e donne (anche con l’obiettivo di contrastare l’emigrazione), spazi espositivi, gallerie d’arte e un bazar solidale che darà visibilità a varie esperienze sociali e assistenziali già presenti in città.

leggi la notizia
14 Giugno 2022

La Siria sta morendo di fame

A 11 anni dallo scoppio della sanguinosa guerra civile, 6 persone su 10 soffrono la fame in Siria e non hanno idea di come e dove procurarsi del cibo. Secondo il Global Report on Food Crisis, sono più di 12 milioni le persone che vivono in Siria una condizione di insicurezza alimentare. La FAO definisce l’insicurezza alimentare come una mancanza di accesso regolare a una quantità di cibo sicuro e nutriente sufficiente per una crescita e uno sviluppo normali e una vita attiva e sana.

leggi la notizia
10 Giugno 2022

Fine dei ricorsi legali a Gerusalemme: quattro immobili cristiani vanno agli ebrei

Siamo giunti alla fine di una complessa battaglia legale durata 18 anni. La richiesta del Patriarcato greco-ortodosso di Gerusalemme di aprire un nuovo processo sulla vertenza immobiliare che lo contrappone al gruppo radicale ebraico Ateret Cohanim è stata respinta mercoledì 8 giugno dalla Corte Suprema israeliana. La sentenza esaurisce ogni altra possibilità di ricorso per la Chiesa greco-ortodossa.

leggi la notizia
10 Giugno 2022

Loti a Gerusalemme in cerca della fede

Il nome di Pierre Loti è legato per antonomasia ai viaggi, e lo scrittore lo ricevette proprio durante una delle sue numerose esplorazioni ai quattro angoli del globo. Si chiamava infatti Louis-Marie-Julien Viaud e nel 1871 era un giovane allievo ufficiale della marina francese con l’ordine di raggiungere sulla fregata Flore l’isola di Pasqua per correggerne le mappe e prelevare una delle gigantesche statue che la popolavano.

leggi la notizia
10 Giugno 2022

Palestina, all’origine del conflitto, parte 2

La prima guerra arabo-israeliana del 1948 si conclude con una vittoria schiacciante dell’esercito israeliano. La Nakba, così chiamata dai paesi arabi, ha segnato un punto di svolta cruciale per la storia della Palestina e di tutta la regione mediorientale. Alla fine della guerra del ‘48, le Nazioni Unite emanano la Risoluzione 194 che sancisce il diritto al ritorno di migliaia di profughi palestinesi e il libero accesso ai Luoghi Santi. Questa risoluzione non è mai stata messa in atto, né dalla comunità internazionale né tantomeno dal governo di Israele.

leggi la notizia
9 Giugno 2022

E intanto la Turchia martella i curdi in Siria

Mentre gioca il ruolo di ago della bilancia tra Russia e Ucraina, la Turchia di Erdoğan torna a prendersela con le forze curde nel nord della Siria. Il Medio Oriente paga dazio: di curdi e siriani sembra importare poco a chiunque. I protagonisti cambiano, le circostanze pure, ma uguale resta la sensazione. E cioè che il Medio Oriente venga trattato come una pedina di scambio nei giochi delle grandi potenze.

leggi la notizia